Dottor Amore: consulenza online per problemi sentimentali

Dottor Amore: consulenza online per problemi sentimentali

...più info


Per avere una consulenza privata, specializzata, personalizzata e approfondita via mail, potete richiederla al costo di 9,90 eur, cliccando il pulsante qui sotto.


Consulenza Privata
9,90 €

La consulenza fornita è di tipo puramente orientativo.
Non vuole e non può essere intesa in alcun modo al pari o sostitutiva di una terapia psicologica presso un professionista accreditato.

ci sono 520 messaggi in 104 pagine.
Stai visualizzando la pagina 84
problema d'amore 182lunedì 3 agosto 2015

Gentile dottor Amore mi chiamo * e ho * anni. da * sono innamorata di un ragazzo di *. Gli ho dichiarato i miei sentimenti e sono stata rifiutata una prima volta, ma non sono riuscita a dimenticarlo. Così ho ritentato dopo * e la sua risposta è stata:" Verrà un momento". IL problema è che ogni volta che lo cerco lui non risponde, mentre se ci vediamo comincia ad essere dolce e carino. io a volte ho paura a cercarlo perché temo di essere invadente, ma allo stesso tempo temo che mi consideri troppo timida. Non so che fare, perché per me è diventato davvero un problema. Ci vediamo * e capita spesso che, a causa *, non ci parliamo per nulla. lui sembra ignorare i miei messaggi e quando mi vede mi parla come se nulla fosse. Chiedo consigli per risolvere tale situazione. Grazie anticipatamente.

----------

Risposta:
Cara amica,
pare che la persona che ti piace non ti veda come un compagna, ma semplicemente come una amica. Il fatto che sia dolce e carino nei tuoi riguardi probabilmente viene amplificato per i tuoi sentimenti verso di lui, o, in altre parole, dato che tu provi affetto per questa persona, ogni suo gesto verso di te viene trasformato in un gesto più carino del solito.
Ti consiglio di portare pazienza senza "scalpitare". Mantieni i contatti con lui, facendogli capire nei tuoi gesti l'affetto che provi. Non essere invadente, ma non chiuderti neanche in te stessa. Sii equilibrata. Se amore dovrà essere, il tempo lo farà sbocciare.
Intanto, guardati sempre attorno: avere gli occhi per una sola persona, potrebbe farti ignorare eventuali "messaggi" di altri eventualmente interessati a te.

Un abbraccio
Dottor Amore

problema d'amore 181lunedì 3 agosto 2015

Caro dottor amore,è la prima volta che mi trovo così tanto in difficoltà. Ma credo ne valga la pena. Frequento il * e * c'è una raggazza per la quale una semplice amicizia in pochi sguardi ,quasi da subito è diventata una cotta..e sta continuando a crescere.questa ragazza per me è molto simpatica e carina. Anche lei mi considera simpatico e carino credo. A inizio anno era seduta in modo che per ogni cavolata che si diceva in classe io e lei timidamente ci guardavamo e ogni tanto ridevamo. succedeva quasi tutti i giorni e alcune volte anche dieci volte al giorno. Non so perchè cio ho provato da subito. Sarebbe stato meglio. Dopo un anno queste cose scombussolano un pò. Però c'è da dire che non gli ho fatto capire bene cosa provo per lei soprattuto all'inizio. Lei infatti c'è stato un periodo nel quale si è avvicinata anche a un mio amico. Ma niente di che. Ora sempre mentre io rimango offuscato da questo velo di amico simpatico. per lei il più simpatico forse della classe, si è fidanzata con un pò di tentennamento dopo averci pensato 2-3 giorni. Da uno due mesi gli mandavo messaggi e iniziamvamo a parlare e a prenderci in giro. Ogni tanto ultimamente se per un giorno non glielo mandavo lei con una scusa anche banale mi contattava e iniziava a parlare. Negli ultimi messaggi gli ho fatto capire che mi piace una con il cognome finisce con *. In classe ce ne sono solo due lei e un'altra. Lei ovviamente ha pensato all'altra e io gli ho detto non esserne sicura.. Gli ho detto che non è per forza della classe ma era il periodo mentre si stava mettendo con quel ragazzo, e gli ho dato come altro indizio che si stava per fidanzare quella che mi piaceva. LEi credo abbia capito, oppure non vuole capire perchè non crede a una cosa del genere, visto che laprendo spesso in giro.. però è cosi.. Preciso infine che sento che quel nuovo ragazzo non le piace davvero. Penso sia un ripiego al posto di qualcuno che le piace forse più di lui. e forse più di me. Io voglio conquistarla. O almeno provarci. Voglio sapere se secondo lei devo o no. e soprattutto il "Quando,Come,Dove" grazie in anticipo. Voglio una risposta molto esaustiva eh! Ahahaahah Ne ho bisogno. ^.^

----------

Risposta:
Carissimo amico,
da quel che mi scrivi, anche se con qualche tentennamento, credo che "il messaggio" sia arrivato alla persona a cui tieni.
Probabilmente lei vuole nascondere, tramite un atteggiamento da finta inconsapevole, qualcosa che non vuole affrontare con te.
Onestamente, non c'è altro modo per scoprire quel che vuole nascondere se non ponendo domande chiare e dirette. Questo vorrebbe dire che la risposta potrebbe anche essere diversa da quella che desideri. Motivo che incrinerebbe la vostra relazione di amicizia, e forse lo stesso motivo perché lei si trattenga dall'esprimersi.
Io ti consiglio di prendere il coraggio a piene mani, creare una situazione in cui possiate parlare solo voi due o, se preferisci, anche tramite messaggi ed essere diretti con una domanda del tipo: "Hai capito vero che la ragazza che mi piace sei tu, vero?".
E poi viverne le conseguenze, nel bene o nel male.
Alla lunga, le conseguenze saranno sicuramente migliori dei tentennamenti che tanto ti struggono.

In bocca al lupo!
Dottor Amore

problema d'amore 175lunedì 3 agosto 2015

Buongiorno, le scrivo per una questione: sinteticamente, mi sono fidanzata con lui a *, dopo circa * trascors* felicemente (mi diceva di amarmi, che voleva un figlio e sposarmi) per una mia scenata isterica mi ha lasciato e dopo * giorni di riflessione ha confermato ciò (dicendo che vuole riprendersi la famiglia, è infatti stato lasciato dalla moglie che non lo vuole più e ha una figlia di *). Ci siamo visti ad alcuni eventi, non mi ha mai staccato gli occhi di dosso, e in uno si è avvicinato ma abbiamo di nuovo litigato. Si è rifatto risentire inaspettatamente dopo avermi di nuovo rivista, mi ha telefonato lui, e mi ha chiesto di rivederci che vuole riparlarmi e spiegarmi altre cose, io ho dato la disponibilità ma sto facendo la preziosa da circa *, rinviando l'incontro da lui richiesto da soli ad un aperitivo dove ho detto troveremo il tempo di parlare da soli.... non ho risposto ad una sua telefonata e lui piccato mi ha dato buca all'aperitivo, dicendo che doveva vedere la finale di coppa uefa e dicendo che se volevo uscire lo avrei dovuto chiamare o ci saremmo rivisti ad un altro aperitivo, che sarà la prossima settimana.... ho molta paura .... se chiede di parlarmi credo che voglia riallacciare il rapporto, prova visibilmente per me una grande attrazione ma ho paura perchè sento di amarlo tanto e vorrei tornarci insieme senza sbagliare. se può mi dia un consiglio, grazie ( credo che con la moglie la cosa sia definitivamente chiusa e lui lo abbia capito). Grazie mille, *

----------

Risposta:
Cara amica,
Bisognerebbe capire meglio i motivi dei litigi per sviluppare un ragionamento su quel che i tuoi sentimenti esprimono, prima di avventurarsi in una probabile nuova delusione.
Mi scrivi che lui prova "visibilmente una grande attrazione", quindi cercherei di indagare per scoprire quali altri punti di interesse lui basa il rapporto con te, ovvero cosa, secondo lui, vi accomuna al di là di una attrazione fisica.
Ragionando quindi sui motivi dei litigi e sui punti di intesa comune, ti consiglio di valutare poi quanto ti è di gradimento e quanto invece non lo è ma che sei sicura di poter tollerare.

Un caro saluto.
Dottor Amore

problema d'amore 174lunedì 3 agosto 2015

Gentilissimo Dr Amore, avrei bisogno del tuo aiuto per interpretare i modi di uomo che sono già abbastanza sicura provi interesse per me, ma vorrei capire l'entità. Ci conosciamo da più di un anno, ma abbiamo sempre avuto a che fare in un contesto di più persone che si conoscono tutte e si vedono tutti giorni, in cui una relazione tra due persone come noi non sarebbe per il momento accettata. Mi sono accorta che con il tempo il suo atteggiamento nei miei confronti da sempre amichevole e orientato sulla "presa in giro" ha cominciato a cambiare. E' diventato rimanendo sempre abbastanza scherzoso, protettivo, interessato ai miei problemi, disposto ad aiutarmi nei miei compiti. E' una persona che ha il brutto vizio di non guardare gli altri in generale negli occhi mentre parlano e lo fa anche con me. Però non perde mai occasione di lanciarmi sguardi da lontano o occhiatine complici che ricambio. Ha iniziato a creare contatto con me, prima in maniera quasi casuale e poi evidente, accarezzandomi la parte bassa della schiena sotto la linea del reggiseno, la testa, sfregando la spalla contro la mia passando. Ci mandiamo qualche email principalmente per lavoro. Io sono costretta a mantenere un atteggiamento formale soprattutto quando ci sono altre persone con noi, ma riesco comunque a dimostrargli il mio interesse con allusioni varie sempre senza essere sfacciata, senza contare il fatto che quando lo vedo mi brillano gli occhi. Le attenzioni che riserva a me non le riserva a nessun'altra ragazza. Io credo di piacergli oltre per il fatto che sono abbastanza una bella ragazza (*) , soprattutto perchè parlo bene, sono ironica, spiritosa, diversa dalla maggior parte delle mie coetanee, riesco a tenergli testa. Nel gruppo di persone che frequentiamo ha la fama di essere il cazzone, burlone, un po' dongiovanni, anche se a volte i suoi comportamenti mi sono sembrati indice di una sua timidezza di fondo. Infatti non guarda negli occhi, una volta mentre parlavamo spostava il peso del corpo da un piede all'altro, a volte gli si arrossano le orecchie. Del fatto che gli piaccia parlare con me sono abbastanza sicura perchè nel complesso ha un atteggiamento aperto, gambe e braccia aperte, non si sfrega il viso, mostra la cintura e il bacino, mette le mani in tasca. Scusa se mi sono un po' persa nella descrizione, ma ho pensato fosse importante per capire, vengo alla domanda. Come devo interpretare i suoi atteggiamenti? Come faccio io che sono in una posizione che non mi permette di farmi avanti in maniera troppo esplicita soprattutto quando non siamo da soli? Se stessi morendo dalla voglia di stare con lui, mi sto comportando nella maniera giusta per sedurlo? Ti ringrazio e spero tu mi risponda dopo questo trattato,*.

----------

Risposta:
Cara amica,
Gli atteggiamenti da te descritti sembrano di chiaro imbarazzo nei tuoi riguardi. Non sempre chi ostenta sicurezza di fronte al gruppo è per forza di cose una persona decisa a trecentosessanta gradi.
Se la persona ti suscita interesse, ma non vuoi esplicitarlo di fronte alle persone che frequentate in comune, prova a ricambiare con qualche fugace contatto fisico, ad esempio semplice una carezza sulla spalla. Questo aiuterà a dargli sicurezza.
Sempre per evitare il resto del gruppo, potresti coinvolgerlo via mail in qualche iniziativa, come ad esempio una festa di paese o richiedendogli compagnia per qualche evento di comune interesse (ad es: una fiera, l'apertura di un nuovo locale, una partita a tennis ecc.).
Attenzione però alla differenza di età: se è vero che l'amore non ha età, alla tua età il mondo può apparire profondamente diverso da chi ha l'età della persona che ti interessa. Ma questa non è una legge universale.

In bocca al lupo!
Dottor Amore

problema d'amore 170lunedì 3 agosto 2015

Gentile dottor amore, le descrivo la mia situazione: Sono * sono stato fidanzato per * * con *. Una ragazza estroversa e indipendente che sin da ragazza ha vissuto da sola e col proprio lavoro. Abbiamo passato due anni di bellissimi momenti ma anche di furibondi litigi. Nell'ultimo periodo in particolar modo lei aveva una gran paura di essere lasciata ed era molto possessiva, ha sempre fatto un grande riferimento su di me appoggiandosi per tutti i problemi che la vita gli presentava. Questo suo atteggiamento mi ha sempre dato una grande sicurezza, se si litigava lei non faceva passare due minuti che veniva a scusarsi e a riparare anche quando torto marcio lo avevo io! Sebbene gli avessi sempre detto che era bello conservare le nostre amicizie nell'ultimo periodo eravamo sempre io e lei. La nostra vita sessuale era diventata una routine mentre nel primo anno del nostro rapporto la descriverei semplicemente come travolgente. Fatto sta che un bel giorno si presenta a casa mia dicendo di non amarmi più, che mi ero rilassato, che non progettavo il nostro futuro e che non si sentiva amata; aggiungendo incredibilmente che voleva più spazio per uscire con le amiche. Aveva ragione! Mi ero rilassato, e le cose non potevano andare avanti così. Ho deciso di cambiare la mia vita e l'ho fatto sopratutto per me (ma non posso negare di averlo fatto per riconquistarla) Mi sono impegnato nel lavoro con nuovi entusiasmanti progetti, o preso ad avere cura della mia persona e del mio fisico rimettendomi in una forma invidiabile. Ho riallargato le mie cerchie di amicizie trovando le vecchie e avendone di nuove, ho coltivato nuovi interessi. Ho corretto quello che la mia ormai ex-ragazza a ragione mi accusava di sbagliare. Tutto questo praticamente non cercandola in questo periodo. Nel frattempo la mia ex ragazza, dopo pochi giorni prendeva a frequentare un altra persona, e visto che le cose non sono andate da subito con questa inizia a frequentarsi con un altra persona ancora.Nel momento in cui vengo a sapere tutto questo non molto tempo dopo mi sento come il primo giorno in cui mi ha lasciato, uno straccio, mi manca l'aria. Decido di invitarla ad uscire, passiamo una serata strana dove siamo tutti e due un po nervosi, io cerco il contatto con lei, lei sembra non volere. Finiamo a casa sua a vedere delle vecchie foto di un nostro viaggio. Io l'abbraccio, la bacio sulle guance. Lei all'inizio sembra non volere ma poi si abbandona. Non trovo il coraggio di baciarla, ho paura di un rifiuto e vado via (nonostante lei non mi avesse detto di farlo). Alcuni giorni dopo una ragazza mette un cuore sulla mia bacheca di un noto social network, lei scoppia immediatamente di gelosia e mi scrive 'Per fortuna che Tizia era solo un amica!!??' 'Le hai anche risposto, con me non lo facevi mai!!' Pensavo che qualcosa si stesse smuovendo in lei. Ci incrociamo un paio di volte nel nostro locale abituale, io sono con un gruppo di amici tra cui un altra ragazza. Il giorno seguente rovino tutto. Le dico che le devo parlare, vado a casa sua riportandole alcuni suoi regali e le chiavi di casa. Lei invece che sul divano mi invita a appoggiarci sul letto perche vuole riposare. Io a quel punto le dichiaro il mio amore ancora vivo, uso le parole più toccanti e significative per il nostro rapporto e le dico che però so che frequenta un altro non possiamo continuare il nostro rapporto di amicizia perchè è sofferenza. Quindi se non accetta il mio amore sarebbe meglio non vederci mai più. C'è bisogno che dica come sia andata a finire??? lei dice che gli dispiace da morire ma che non può dare più di questo in questo momento non sa per il futuro, usa le parole: 'magari domani mi sveglio e ci sto male' sembra volersi giustificare del fatto di non amarmi, forse gli faccio pena?Ultimo atto ieri sera ci incontriamo nel nostro locale preferito, io faccio finta di non vederla quando entra, lei fa di tutto per mettersi in mostra, si mette a conversare con altri uomini, quando esco dal locale due o tre volte esce anche lei sempre per farsi vedere in conversazione con altri ragazzi, gesticola come per mettersi in mostra. Io ero al tavolo con altri amici ed alcune ragazze (tra cui una di cui è sempre stata gelosa).Noto che ogni tanto mi osserva cercando di non farsi notare, l'ho fatto anche io del resto.La mia domanda è questa dottore, c'è un qualsiasi modo per recuperare questa situazione? All'inizio pensavo o forse mi illudevo di andare nella giusta direzione ma nel momento che ho scoperto di altri nella sua vita mi sono perso. Mi sono rovinato con uno stupido ultimatum. Sebbene il nostro rapporto non fosse dei migliori io mi sono reso conto di amarla davvero e di aver sbagliato molto,. Di voler costruire un rapporto nuovo e solido. Son sicuro lei abbia riconosciuto il fatto che ora sono una persona nuova. Ma come posso trovare il modo di avere una seppur piccola possibilità? Grazie di cuore.

----------

Risposta:
Caro amico,
La vostra storia soffre di gioventù e solo una reale separazione potrà farti meglio vedere le possibilità con cui questa storia può evolversi.
"Rimanere amici" e continuare a frequentare gli stessi posti e forse la stessa gente aiuta ad alimentare solo atteggiamenti negativi. Occorre che tu faccia lo sforzo di cambiare i luoghi di incontri con gli amici, almeno per un periodo.
Così facendo, avrai modo di vivere più serenamente le uscite con gli amici ed allo stesso tempo ragionare "a freddo" sulla vostra storia. Di contro, darai modo a lei, non vedendoti, di ripensare ai sentimenti che prova per te.

Un caro saluto.
Dottor Amore

Scrivi a Dottor Amore
Leggi anche le altre risposte, selezionando una pagina qui sotto


LEGGI ANCHE: