Dottor Amore: consulenza online per problemi sentimentali

Dottor Amore: consulenza online per problemi sentimentali

...più info


Per avere una consulenza privata, specializzata, personalizzata e approfondita via mail, potete richiederla al costo di 9,90 eur, cliccando il pulsante qui sotto.


Consulenza Privata
9,90 €

La consulenza fornita è di tipo puramente orientativo.
Non vuole e non può essere intesa in alcun modo al pari o sostitutiva di una terapia psicologica presso un professionista accreditato.

ci sono 520 messaggi in 104 pagine.
Stai visualizzando la pagina 82
problema d'amore 381giovedì 4 febbraio 2016

Buonasera, mi chiamo * x vari motivi ho perso la fiducia in mio marito * lui dice di amarmi tanto.. e da * anni che è cambiato anche come carattere ma lui dice di no.. io lo vedo diverso.. lei cosa vede? Grazie

----------

Risposta:
Cara amica,
non so da quanto siete sposati, ma mettendo il caso che lo siate da almeno cinque anni, posso semplicemente dirti che tutte le coppie attraversano un periodo di "assopimento" amoroso dopo un po' di tempo. L'entusiasmo iniziale cala di intensità. Non bisogna, però, mai far affievolire il dialogo. Anzi, occorre sforzarsi ad ascoltare e comprendere meglio che in passato.
Per ridare slancio alla vostra storia, prova a proporre qualcosa che in passato avete fatto e vi faceva star bene (una cena fuori, una escursione...), poi dedicati all'ascolto. In una situazione meno stressante sarà più facile per te ascoltarlo meglio e sarà più facile per lui aprirsi e raccontarti qualcosa in più.

Un abbraccio.
Dottor Amore.

problema d'amore 283lunedì 3 agosto 2015

Carissimo Dott.Amore,le scrivo per parlarne di una relazione strana.. ma veramente strana he sto avendo con una mia compagna di classe. Siamo coetanei. Abbiamo * anni.Mi sono scoperto e lei stessa mi ha scoperto di essere interessato a lei..e dopo anche lei si è scoperta interessata a me.C'è da aprire una piccola parentesi.Lei è stata fidanzata per quasi * anni con uno di * anni più o meno.Con cui ha fatto tutto.E ciò l'ho scoperto da poco visto che lei era un pensierosa riguarda NOI proprio per il fatto che mi riteneva inesperto in queste cose.per mia sfortuna/fortuna non lo sono.Ora abbiamo deciso di provare una relazione tra amicizia e fidanzamento.Abbiamo proposto di stare abbastanza frequentemente vicini di scambiarci qualche effusione non sdolcinata (lo odia) e con baci che si vedrà se saranno poi magari dati anche sulla bocca.Le chiedo dei consigli considerando il carattere che le ho descritto.sia chiaro ,lei è molto seria e non da per niente l'aria di essere una poco di buono,è matura e fa ragionamenti da persona intelligente ,ora si vedrà come staremo insieme.le ripeto dott.amore che ho bisogno di consigli considerando il carattere forte ma non aggressivo di lei.grazie in anticipo !

----------

Risposta:
Caro amico,
il primo consiglio che mi viene da darti è quello di non vivere la relazione con tensione. Non preoccuparti troppo degli accordi che puoi fare riguardo a quante effusioni potete scambiarvi ed eventualmente le diverse esperienze che avete vissuto.
Concentrati, piuttosto, sul passare del tempo assieme divertendovi, scambiandovi pareri e punti di vista sulla visione della vita, sulle vostre passioni, sui vostri hobby. Non lasciarti ossessionare dallo scambio di effusioni, quelle verranno naturali man mano che condividerete esperienze. Insomma: iniziate a conoscervi più a fondo, vivendo.
Poni attenzione alle sue esigenze. Lascia che l'amore che provi verso lei ti guidi verso una strada di comprensione e rispetto, senza badare troppo a come baciarla o rassicurarla sulle esperienze vissute.
Inizia questo cammino assieme a lei all'insegna dell'apertura del cuore.
Ascoltala molto e comprendila. Ma allo stesso tempo non alzare troppo le aspettative. Potreste scoprire che come coppia non siete proprio fatti l'uno per l'altro, o, come ti auguro, potresti scoprire fra molti anni di aver trovato proprio la persona giusta.

Tanti cari auguri.
Dottor Amore

problema d'amore 273lunedì 3 agosto 2015

* conobbi un ragazzo * più grande di me ad *. Mi invitò a ballare e io mi opposi, poiché non ci riesco. Mi trascinò in pista, me ne andai e mi venne a riprendere, chiedendo, scherzosamente, il permesso a mia madre. Mi fece poi conoscere i suoi amici e, avendo conosciuto meglio uno di loro, chiacchierammo per 5 minuti. Il 'mio' lui, quasi geloso, mi riportò in pista. Durante la serata avevo avuto modo di vedere che è un donnaiolo e che con me ha spesso cercato il contatto fisico (carezze sulle braccia, colpetti sul fianco, braccio intorno al collo). Mi chiese implicitamente se fossi fidanzata e mi propose di contattarlo su Facebook. Mi scrisse lui e in una conversazione di un'ora mi chiamò due volte 'bella' e accennò a un invito a cena, infattibile visto che abitiamo a * di distanza. Mi disse anche che mi avrebbe fatto visitare nuovi posti quando ci saremmo visti. Il giorno dopo gli volli puntualizzare una cosa riguardante la mia cultura e gli inviai un messaggio, ma non mi rispose. Dopo due giorni gli feci gli auguri di compleanno e mi rispose in chat, ma chattammo due minuti soltanto. Dopo tre giorni gli scrissi io e lui concluse una conversazione di circa 15 min sconnettendosi senza nemmeno salutare. Lei pensa che mi vuole davvero?Perché è diventato così freddo? Gli avranno fatto cambiare idea su di me in quanto essendo io * e lui * non posso dargli una famiglia molto velocemente? La distanza è palesemente un fulcro ostacolatore, ma se fosse interessato farebbe dei sacrifici, non trova? Grazie per il suo aiuto :)

----------

Risposta:
Carissima amica,
non è mai consigliabile tenere alte le aspettative ancor prima di iniziare un rapporto.
La differenza di età indubbiamente è un fattore importante, ma non per forza un ostacolo per una eventuale relazione che potrebbe anche essere duratura. Ci sono molte coppie formate da un "lui" più grande. Questo dà spesso quel senso di sicurezza ed affidabilità molto ricercato dalla parte femminile. E buona parte delle volte, quando i sentimenti sono genuini, queste qualità si ritrovano poi nella vita di coppia.
Quando la relazione non è genuina, al contrario, potresti trovare grandi delusioni.
Ti descrivo questi meccanismi perché il tuo racconto potrebbe essere l'inizio di una bella relazione o comunque una esperienza di vita importante. Ho troppi pochi elementi per darti una risposta razionale sul suo grado e qualità di interesse.
Prova a "scoprirlo" di volta in volta, a chiedergli dei suoi interessi, delle sue opinioni su argomenti a te importanti, insomma... della sua visione della vita. Sono sicuro che ti renderai conto da sola, man mano che affronterai con lui questi argomenti, se è una persona veramente interessata a te, e, viceversa, se lo sei tu realmente.
Non scordare mai, però, di non basare il rapporto esclusivamente ad una relazione via chat, perché potresti leggere ed interpretare le sue risposte nel modo in cui vorresti tu. Se la distanza è un problema, magari cerca di preferire la videochiamata alla chat di modo che tu possa ricevere, in parte, anche i cosiddetti (ed importantissimi) segnali non verbali.

Un abbraccio,
Dottor Amore

problema d'amore 257lunedì 3 agosto 2015

Salve,la aggiorno sulla mia situazione.Dopo essermi preso un po' di tempo l'ho contattata e siamo usciti insieme ma non da soli ( con amici) al termine della serata ho dovuto accompagnarla a casa , giunti sotto il suo condominio scendiamo dall'auto ,mi guarda negli occhi e mi salta addosso restandomi incollata per circa 10 secondi; Poi mi dice che il giorno dopo la chiami perché deve dirmi una cosa...Si trattava di andare a trovare una nostra amica comune a casa sua , ho accettato , giunti lì lei ha cominciato a darmi segnali discordi ed io mi sono palesemente innervosito diventando chiuso e un po' scontroso ( non sono riuscito a gestire le emozioni...)lei prendendola come una cosa personale quando l'ho riportata a casa mi ha detto " va bene , allora smetto di interessarmi a te" con aria di sfida.Pochi giorni dopo la chiamo per chiederle di fare una passeggiata assieme e mi risponde "non so".Qualche giorno fa siamo andati assieme ad amici in un locale e lei non mi ha mai guardato in faccia , mi ha sempre spudoratamente evitato e quando alla fine della serata stava per inciampare su dei gradini e io l'ho presa per il braccio per tenerla mi ha detto "ce la facevo "...Io mi sono finto imperturbabile ai suoi atteggiamenti questa volta ,ma non so come interpretare...E' una tipa vendicativa e non capisco se vuole solo rendermi "pan per foccaccia" o vuole farmi intendere che devo starle lontano in senso amoroso?Attendo la sua opinione.Grazie , cordiali saluti.

----------

Risposta:
Caro amico,
nella mia precedente risposta ti consigliavo di riflettere su cosa ti piacesse dell'altra persona e di esternarglielo, attendendo poi le sue considerazioni.
Dal tuo racconto, non trovo un momento di scambio di riflessioni.
Trova un momento per esternarle direttamente i tuoi pensieri ed i tuoi dubbi, dopodiché ascolta con molta attenzione quel che lei avrà da dirti.

A presto
Dottor Amore

problema d'amore 255lunedì 3 agosto 2015

Salve Dott. Amore mi chiamo *, ho * anni e sono stata per * anni con *. Abbiamo convissuto *. D'un tratto poi ha deciso di lasciarmi quasi * fa dicendo che inizialmente che non sapeva se mi amava ancora e, successivamente, che il sentimento era finito e che mi vede solo come amica. Non so più cosa fare, vorrei riconquistarlo, dopo tutto quello che abbiamo passato per stare assieme non capisco perché d'improvviso abbia deciso così. L'amore può veramente sparire nell'arco di due settimane? Lui si fa sentire spesso, quasi ogni giorno, chiedendomi come sto, cosa faccio e via dicendo. Il giorno in cui se n'è andato da casa mi promise che ci avremmo riprovato un giorno, quando lui si sarebbe sentito pronto per una relazione. C'è qualcosa che potrei fare secondo lei per riconquistare il suo amore? La ringrazio per la sua pazienza.

----------

Risposta:
Cara amica,
la posizione del tuo lui, per quanto dolorosa, è stata chiara ed onesta. Il dolore causato da una relazione "lasciata a metà", dove solo uno dei due sente di non provare più le stesse emozioni, può essere ammorbidito ragionando sugli aspetti positivi dell'accaduto.
Occorre considerare che l'alternativa a questa presa di posizione potrebbe essere una relazione fatta di incertezze e falsità, che potrebbero causare un dolore di gran lunga superiore.
Per quanto ti possa risultare difficile, vivi questo suo gesto come un gesto d'amore. Ha preferito aprirsi e donarti sincerità piuttosto che farti soffrire ulteriormente.
Ricercarne spasmodicamente le motivazioni può essere fonte di ulteriore dolore.
Ti consiglio, per questo periodo, di dedicarti profondamente ai tuoi hobby. Se non ne hai uno, allora createlo, vivi nuove esperienze sino a quando non troverai qualcosa a cui dedicare la tua concentrazione.
Così facendo smorzerai il dolore e darai modo a lui di considerare più a fondo la tua assenza.
Attenzione, però, a non farti false aspettative.

Un caro saluto,
Dottor Amore

Scrivi a Dottor Amore
Leggi anche le altre risposte, selezionando una pagina qui sotto


LEGGI ANCHE: