problema d'amore 980luned 26 giugno 2017

Lui un narcisista, lo scopro che cerca incontri in chat e ci lasciamo.

Buongiorno Dottore,
ho 35 anni ed ho appena avuto una relazione di due mesi con 41enne.

Entrambi siamo separati con figli, e scottati dalle relazioni precedenti. Lui piuttosto narcisista, e forse anch'io.

La nostra storia è stata da subito molto passionale, fatta a volte di silenzi vendicativi e riappacificazioni, soprattutto da parte sua, coinvolgimento alternato ora di uno ora dell'altro.

In un periodo in cui lo sento freddo e distaccato, dopo avergli detto che mi sentivo trascurata senza risultato, indago e scopro che frequenta una chat d'incontri.

Col profilo di un'amica gli lancio un'esca e scopro che è disponibile ad incontrare fisicamente altre donne.

Alchè, senza dirgli nulla della mia scoperta, lo lascio dicendogli che mi sentivo in colpa perché IO lo tradivo a causa della sua distrazione, aspettandomi che in questo modo lui ammettesse da solo le sue colpe.

Lui invece si dice indignato dal mio comportamento e chiude la comunicazione.

Gli scrivo dopo 3 giorni dicendogli che mi mancava e che in realtà non lo avevo tradito fisicamente, ma lui non risponde.

Adesso sono trascorsi 10 giorni da quando l'ho lasciato.

Mi manca, e comincio a pensare che forse è il caso di dirgli come sono andate veramente le cose, che mi sono addossata colpe che in realtà erano sue, anche se lui da narcisista qual è non conosce senso di colpa.

Lei che ne pensa?

La ringrazio sin d'ora

Risposta:
Cara amica,
il rapporto con un narcisista è sempre complicato e doloroso.

Il primo errore che si fa con un narcisista è quello di pensare che per qualche motivo si riesca a farlo cambiare, facendo in modo che dimostri attenzioni reali, affetto profondo e amore incondizionato.

Il narcisista solitamente non da nulla di tutto ciò, o al massimo lo fa temporaneamente per uno stretto tornaconto personale, per godere ancora della propria autostima. Non che una persona narcisista non possa cambire, ma spesso ci si pone nella condizione mentale che porta erroneamente a pensare "per me lo farà, io riuscirò a cambiarlo". Come se questa aspettativa bastasse per cambiare le cose.

La realtà è ben diversa.

Il narcisista ha quasi sempre un passato traumatico che ha intaccato duramente la propria autostima. La sua diventa una vera e propria sete di autostima che cerca di colmare all'infinito, senza dare molto spazio alle emozioni del rispettivo partner.

Addossarsi le colpe per far si che lui possa ragionare sui propri errori è stato un gesto nobile, ma veramente poco efficace, come dimostrato poi dai fatti.

Lui non empatizza le emozioni che tu puoi aver provato, ma vede il gesto come un ulteriore attacco alla propria autostima. Un qualcosa da prendere le distanze. Poco importa se lui si conporta alla stessa maniera. Dal suo punto di vista, lui vede l'essere tradito perché non è stato ritenuto all'altezza di un buon rapporto. La sua reazione di disgusto è coerente con il tentativo di proteggere la sua autostima.
Sempre sulla sua autostima, il sentirsi desiderato da molte continua ad alimentare le sue sicurezze.

Si può sempre fare un tentativo per far ragionare in modo empatico un narcisista, magari raccontandogli come stanno realmente le cose nel vostro caso.

Solo non c'è da aspettarsi quel cambiamento rivoluzionario che un narcisista riesce a dare forse solo in rari casi.

La cosa più importante è non prestarsi al suo gioco: meglio mettere da parte sin da subito i sensi di colpa. Non c'è nulla da rimproverarsi.


Per una consulenza privata, personalizzata e approfondita via mail, potete richiederla al costo di 9,90 eur, cliccando il pulsante qui sotto.


Consulenza Privata
Dottor Amore
via mail
€ 9,90
Scrivi a Dottor Amore

LEGGI ANCHE: