Dottor Amore: consulenza online per problemi sentimentali

Dottor Amore: consulenza online per problemi sentimentali

...più info


Per avere una consulenza privata, specializzata, personalizzata e approfondita via mail, potete richiederla al costo di 9,90 eur, cliccando il pulsante qui sotto.


Consulenza Privata
9,90 €

La consulenza fornita è di tipo puramente orientativo.
Non vuole e non può essere intesa in alcun modo al pari o sostitutiva di una terapia psicologica presso un professionista accreditato.

ci sono 520 messaggi in 104 pagine.
Stai visualizzando la pagina 16
problema d'amore 877lunedì 2 maggio 2016

Buongiorno. Sono una ragazza di *** anni e da ** anni ho una relazione con un ragazzo di *** meno di me, con il quale prima condividevo una profonda e duratura amicizia. Nel corso di *** anni siamo stati insieme ufficialmente e non ufficialmente. Ci siamo spesso lasciati e allontanati, per poi tornare insieme più uniti e forti di prima e per poi allontanarci di nuovo a seguito di litigi più o meno gravi. Io lo amo e lui lo sa. Invece io non so cosa prova lui. A volte dice che non mi ama, ma non sa dirmi cosa prova davvero e quando mi guarda il suo sguardo non è quello di un uomo non innamorato. Ci siamo feriti più volte e ci siamo fatti del male a vicenda, e io so che sono ancora con lui perché lo amo, ma non capisco perché lui non si allontani da me o perché, quando lo fa, finisca sempre con il tornare dopo poco. Sessualmente c'è una fortissima attrazione reciproca, ma non siamo mai arrivati fino in fondo. Lui non riesce a non toccarmi quando stiamo insieme, e abbiamo sempre rapporti che si fermano al petting e al sesso orale, ma c'è qualcosa che lo blocca e lo porta non voler far sesso in modo completo e classico, anche se entrambi lo vorremmo. Di conseguenza, entrambi siamo vergini. Non esce con altre. Non gli interessano e dice (non solo a me) che le trova tutte insignificanti. Non è un omosessuale represso (ho pensato anche a questo). Non capisco cosa possa portare un giovane di *** anni, bello, intelligente e interessante, a non uscire mai con nessuna ragazza, a non provare interesse per nessuna ragazza, e a rimanere legato ad una persona con cui spesso non va d'accordo ma con cui non riesce ad impegnarsi seriamente. Secondo me mi ama anche lui, ma ha paura. È rimasto incastrato in un'abitudine che non riesce a modificare. Potrei aver ragione, o dall'esterno emerge una verità che non riesco o non voglio accettare? E se invece ho ragione io, come posso cambiare la nostra situazione, per trasformare la nostra relazione in qualcosa di più rasserenante per entrambi? Grazie!!!

----------

Risposta:
Cara amica,
occorre che tra di voi instauriate un dialogo più profondo.
Dovrai impegnarti per cogliere ogni occasione dove potrete parlare più a fondo di voi stessi.
Se vuoi che lui si apra di più, prima regola è: ascoltare senza interrompere.
Non sarà facile entrare in sintonia profonda e far si che lui racconti di se', nel suo profondo d'animo. Ma quella è la strada da seguire per capire meglio quali sono i suoi blocchi.
Cerca di far si di rimanere soli, in un ambiente calmo, in una situazione serena e leggera. Poi, delicatamente, inizia a chiedergli di raccontare qualcosa di lui. Quando si sarà aperto, fagli delle domande chiave, del tipo "cosa ti fa più paura", "quali sono i tuoi sogni"...
Attendo tuoi aggiornamenti per darti nuovi consigli più in la

problema d'amore 876venerdì 29 aprile 2016

Carissimo, sono *** della risposta 822, sono passati mesi ma alla fine giorno 21 marzo ho beccato una telefonata di mio marito, lui non chattava ma si sentiva telefonicamente da parecchi mesi con una sua ex collega con atteggiamenti del tipo ( Amore, tesoro, amoruccio...) è successo il fine mondo, lui mi ha detto che è stata una cosa solo virtuale e che ama me, l ha usata perché noi 2 litigavamo sempre e in lei ha trovato uno sfogo... Sono veramente delusa, dopo mesi che mi umilio piangendo, mi ha anche alzato le mani, mi dava della pazza ecc...alla fini se ne esce dicendomi " E' stato solo un mangiamento non ci siamo mai visti e fatto niente, se mi vuoi credere bene o non so che dirti".. Purtroppo ho 2 figli piccoli, ho provato a parlare con loro ma piangevano e così ho dovuto calare la testa.... x il carattere che ho mi sento una stupida... mi sento umiliata.... ho parlato anche con questa donna che oltretutto conosco, lei mi ha detto che sono antiquata e esagerata.. abbiamo litigato e alla fine mi ha detto.."A me di tuo marito non mi interessa niente era solo un confidente, te lo puoi tenere, io da oggi chiuderò tutti i rapporti con lui.....Io non credo più a niente....Che devo fare? Mi sono auto annullata x i figli......lui fa tutto l amorevole ma x me ormai è morto...E se faccio qualche battuta la gira sempre a suo favore...vuole avere sempre ragione.....mi sento cosi stupida..mi dia un consiglio... sono stanca di controllarlo sempre non posso passare la mia vita dietro di lui è trascurare la mia felicità...e le xsone che mi stanno acconto...xchè io vivo male...ma i miei figli sono troppo attaccati a lui......

----------

Risposta:
Cara amica,
devi urgentemente prendere del tempo per te stessa. Cerca una attività rilassante da praticare al di fuori della vita familiare.
La tua priorità deve essere quella di abbassare il livello di stress.
Prenota un viaggio, anche di solo un week end, magari da fare assieme ad una amica, e parti. Ricorda: dedica del tempo a te stessa.
A mente fredda, potrai provare a cercare nuovamente un dialogo con tuo marito, chiedendogli nella fattispecie il perché non ti abbia mai parlato di questo rapporto con la collega fino ad adesso.

Ti abbraccio forte,
Dottor Amore.

problema d'amore 875giovedì 21 aprile 2016

Salve, ho conosciuto un ragazzo che all'inizio sembrava interessato a me ma poi ha cambiato completamente atteggiamento nei miei confronti, è diventato anche più distaccato. Lui mi ha detto che non è mai stato innamorato di me, che non prova nulla, che ho frainteso. Secondo lei dire che mi voleva portare a vedere il suo paese dove abita, dirmi che nei fine settimana ci si poteva vedere quando volevo, che mi potevo fidare di lui, invitarmi ad uscire, dirmi che voleva conoscermi meglio,chiedermi come stavo,rispondere subito agli sms anche nei giorni di festa non è essere interessati? Lui dice di no e per non illudermi mi ha allontanata. Secondo lei è vero che avevo capito male io...? ha fatto tutto ciò solo per gentilezza?

----------

Risposta:
Cara amica,
dal tuo racconto sembra che il dialogo tra di voi non abbia mai preso una reale piega di profondità e di apertura.
Indubbiamente il suo è un atteggiamento incoerente. Difficile dire se fosse realmente interessato o no.
Dovresti provare ad instaurare un dialogo più profondo con lui, rassicurandolo sul fatto che non vuoi portarlo tra le tue braccia, ma solo per scambiare due chiacchiere in serenità. Senza pretese.
Se lui accetterà, metti da parte ogni preconcetto o stereotipo nei suoi riguardi, fagli delle domande aperte con tono pacato e sincero e poi dedica tutta la tua attenzione all'ascolto.
Solo così potrai fare veramente luce sul suo comportamento.

problema d'amore 873mercoledì 20 aprile 2016

Buongiorno dottor amore sono * un po di tempo fa ti dissi che avevo conosciuto un ragazzo più piccolo di me . ho seguito i tuoi consigli tanto che lui mi chiese al giorno prima del suo compleanno di andare da lui ma all'improvisso non so cosa successo. io lo ammetto sono testarda pero sono tentata da scrivergli cosa devo fare grazie

----------

Risposta:
Cara amica,
ho veramente pochi dettagli per darti un consiglio.
Mi dici che non sai cosa è successo. Nel senso che non ti ha cercato più? non sei più andata al suo invito?
Scrivi di nuovo specificando meglio quel che è successo tra di voi

problema d'amore 872mercoledì 20 aprile 2016

ciao dott amore, allora ho conosciuto questa ragazza perché era l'ex di un mio amico che non vedo più molto spesso e piano piano un po sentendoci su internet, un po' con le videochiamate abbiamo iniziato a chiamarci "amore", "tesoro" e raccontarci ogni tanto durante la giornata cosa facevamo e come ci sentivamo in quel periodo. Ci vediamo la prima volta questa estate durante una serata, lei mi salta addosso, mi tiene la mano, balliamo tutta la sera e ci baciamo. La rivedo una seconda volta dopo qualche giorno durante una giornata con tanta gente e musica e non si fa baciare e la vedo anche un po' distaccata quindi le chiedo se voleva che continuassimo a vederci o no...e rispose di si. Ci sentiamo solo per messaggi nelle settimane successive e dopo lei si trasferisce a bologna per l'università e io a milano per lavoro..vogliamo vederci ma non riesco ad accordarmi molto facilmente con lei per farlo..spesso lei è sfuggente..mah. Alla fine prendo e la vado a trovare a bologna dove ho anche amici, il primo giorno è sfuggente ma riusciamo a vederci la sera del giorno dopo lei è con un' amica e io con amici...mi salta addosso, mi tiene per mano, ci divertiamo e finiamo a casa sua. Lì non riesce a guardarmi negli occhi e mi dice che il suo ex la strangolava e che la trattava male e che non riusciva ad andare a letto con un uomo da anni e che aveva anche solo ansia a starci nella stessa stanza soli...alchè io spiazzato da tutto questo le prendo il volto mi faccio guardare negli occhi e ci baciamo a lungo, andiamo a letto ma noto che non è propensa a farlo e vuole solo rimanere abbracciata. La mattina la vedo di nuovo un pò fredda, alchè invento una scusa e me ne vado a casa dei miei amici dandole appuntamento alla sera. La sera mi manda qualche messaggio su cosa facessi e io le rispondo ma non si fà trovare...il giorno dopo riparto per milano. Le mando un messaggio dicendole che ci sono rimasto male che non si era fatta salutare prima che partissi e lei mi ridice praticamente le stesse cose di quella sere dicendo che forse piano piano le cose cambieranno...che devo fare?? dice che non le piaccio abbastanza altrimenti l'avremmo fatto quella sera ed è tutta una farsa? o devo continuare a insistere piano piano e stare ai suoi tempi?

----------

Risposta:
Caro amico,
entrare in piena sintonia con la sofferenza di questa ragazza, avere la giusta empatia per guardare il mondo attraverso i suoi occhi e le sue emozioni è cosa difficile, ma non impossibile.
Dovrai avere molta pazienza, mostrarti molto delicato e dovrai far appello a tutta la tua sensibilità.
E' una ragazza con una ferita profonda, e le ferite profonde hanno bisogno di tempo per rimarginarsi.
Rimani in contatto con lei, ascolta con attenzione quando vorrà parlarti e donale gesti di tenerezza per curarle la ferita.

Scrivi a Dottor Amore
Leggi anche le altre risposte, selezionando una pagina qui sotto


LEGGI ANCHE: