Dottor Amore: consulenza online per problemi sentimentali

Dottor Amore: consulenza online per problemi sentimentali

...più info


Per avere una consulenza privata, specializzata, personalizzata e approfondita via mail, potete richiederla al costo di 9,90 eur, cliccando il pulsante qui sotto.


Consulenza Privata
9,90 €
ci sono 507 messaggi in 102 pagine.
Stai visualizzando la pagina 2
problema d'amore 1029sabato 27 maggio 2017

Ciao ho 24 anni convivo con un ragazzo di 29 da un anno e mezzo...

lui prima di me era un donnaiolo...

all inizio della nostra relazione gli avevo trovato dei messaggi con altrr ragazze non ho mai scoperto un tradimento e credo non lo abbia mai fatto...

poi non ho trovato mai più niente..
però io da quel giorno vivo con la paura che lui potrebbe poi lasciarmi x un altra...

non so come superare questa cosa che mi turba...
anche sessualmente non mi cerca mai...

eppure quando abbiamo rapporti è come se fosse la prima volta...

mi ha detto ti amo solo 2 volte in un anno e mezzo...
non so come comportarmi per ravvivare la nostra relazione grazie

----------

Risposta:
Cara amica,
il comportamento del tuo compagno potrebbe avere tanti aspetti e milioni di sfaccettature.

Un punto cardine che emerge dal tuo racconto è che non state vivendo la vostra relazione raccontandovi a fondo i propri sentimenti, le proprie paure. Insomma, non vi state confidando l'un l'altro nell'intimità come una coppia dalle basi solide dovrebbe fare. E i motivi per questo atteggiamento possono essere veramente molti.

Senza spaventarsi, bisogna iniziare pian piano a dipanare la matassa di motivi che vi portano a non confidarvi così a fondo. Puntare su un dialogo ed una comunicazione efficace tra voi è la strada migliore che si possa seguire.

Il tuo racconto denota delle paure, da quella di perderlo a quella di affrontare la situazione. Il primo consiglio che mi sento di darti è cominciare dall'affrontare la situazione. Non come una sfida, non come una serie infinita di accuse, ma un vero dialogo, un esposizione calma e lucida dei propri sentimenti connessi agli atteggiamenti vissuti dall'altro. E poi lasciare la parola e dedicare tempo e attenzione per ascoltare cosa dall'altra parte arriva in reazione.

Non è facile affrontare argomenti spinosi, soprattutto se sono stati tenuti nascosti diverso tempo. Ma continuare a tenerli nascosti e non affrontarli non farà altro che peggiorare la situazione.

Quindi, il comportamento migliore che ti suggerisco è quello di prendere un grande respiro, raccogliere forze e coraggio e affrontare l'argomento assieme a lui.
Un ulteriore consiglio che ti lascio è quello di ricercare un momento e un ambiente calmo e rilassato dove poter dialogare assieme a lui della vostra coppia. Evita di forzare l'argomento in momenti di stress o giornate molto impegnative.

Dovrai evitare le accuse, preferendo piuttosto e considerazioni. Dovrai essere aperta a ricevere il suo modo di vedere la situazione e accettare il suo punto di vista. E dopo aver parlato e affrontato la situazione dovrai essere disposta ad accettare dei compromessi che siano un po' a meta strada tra le vostre ragioni ed esigenze.

problema d'amore 1025giovedì 4 maggio 2017

Buonasera Dottor Amore, sono C*** e ho 21 anni, mi piace un ragazzo che, premetto è l'ex della mia migliore amica ( a cui non so nemmeno come spiegarle questo mio sentimento) ma lui è molto ambiguo a mio parere.

Ci siamo sentiti inizialmente entrambi sicuramente per amicizia per consolarlo per la fine della storia con la sua ragazza e per cercare di tornare con lei.
Poi lui continuava a scrivermi messaggi quasi ogni giorno senza più parlare della sua ex e io ho cominciato ad apprezzare tutto questo e ho cominciato a scrivergli pure io per prima e ora ci sentiamo spesso e mi ha chiesto più volte di uscire da soli ma subito avevo paura di fare un dispiacere alla mia amica poi ci sono uscita.

Per ora son due volte che sono uscita insieme a lui, la prima abbiamo fatto una passeggiata nel pomeriggio e la seconda un giro in macchina.

Tutte le due volte mi sono trovata bene tranne il fatto che per entrambe le volte dopo che mi chiedeva se mi piaceva qualcuno a me mi chiedeva come lo vedessi io insieme ad una ragazza che conosciamo entrambi in quanto in qualche modo ci voleva provare.

Lui vuole rivedermi e mi scrive spesso ma ho paura che lui mi veda solo come una buona amica.

A questo punto quello che le chiedo è un suo parere, secondo lei per questo ragazzo sono solo un'amica?

Grazie in anticipo!

----------

Risposta:
Cara amica,
in momenti delicati come la fine di una relazione, leggendo il tuo racconto e i suoi atteggiamenti è facile cadere in errore.

Sicuramente lui ha trovato in te una confidente tale da potersi aprire molto, tanto da passare anche del tempo di qualità.

Se effettivamente da una parte questo potrebbe essere quantomeno il preludio di un corteggiamento, potrebbe anche essere un modo per spezzare il senso di solitudine che a volte si vive dopo aver terminato una storia.

Il mio consiglio è quello di non farai mangiare dalla paura di un suo rifiuto e, da parte tua, cominciare ad aprirti. Un poco alla volta, per sondare il terreno e accertarsi che non ti abbia già messo nella "friend zone".

Puoi provare con delle piccole domande dirette per vedere la aua reazione. Aspetta il momento giusto poi chiedigli direttamente se tu gli piaci. Se l'imbarazzo diventa troppo alto o se la risposta non ti piacerà, potrai sempre sdrammatizzare la situazione dichiarando di scherzare.

Attenta ai rapporti con la tua amica: se dovesse nascere una storia tra voi senza aver chiarito prima con lei, potresti incappare in un rapporto spiacevole e difficile da gestire. Non devi chiederle il permesso, ma, da amica, farle capire cosa c'è nel tuo cuore per lui e allo stesso tempo farle capire che tieni ai rapporti tra voi e che nulla cambierà nella vostra amicizia. Starà poi a lei capire questo tuo gesto di sincerità e apertura nei suoi riguardi.

problema d'amore 1021sabato 29 aprile 2017

Sono una ragazza di 25 anni e da circa 8 mesi sono assieme ad un ragazzo di 30..
Ci conosciamo da sempre.. ma sl ora abbiamo deciso di provarci..
Creda.con lui sto veramente bene...mi completa ..
Sono sempre stata una persona insicura .. ma cn lui nn lo ero.anzi .. stiamo.già parlando di case...bambini ....ecc..
Abbiamo dei progetti , ma ultimamente da parte mia sento che qualcosa non va ... io lo amo allo stesso modo.. quando lo.vedo sono felice.. ma .. comincio ad aver paura di aver un futuro.con lui .. paura ke qualcosa tra.noi si rompi ...ke.ci.lasciamo ..
Io non riesco.a capire xke ora ....ho questa paura...
Mi aiuti .. Grazie

----------

Risposta:
Cara amica,
la tua paura è comprensibilissima ed è del tutto normale.

Quando sia fanno progetti con una persona con cui ci sitrova bene, tutto è formato nella nostra mente e con una buona dose di ottimismo non ci fa paura e dona gratificazione.

Diverso è quando le cose si traducono in realtà. Il cambiamento si tocca con mano, ci si mette in gioco con i propri sentimenti e con la propria vita.
Si inizia ad uscire dalla cosiddetta zona di comfort.

In estrema sintesi, il cambiamento implica un cambiamento pratico delle proprie abitudini. E le abitudini sono una sorta di gabbia che da un lato ci da' sicurezza e dall'altro ci imprigiona nell'impossibilità di fare progressi. Ecco: tutto quello che è al di fuori da quelle abitudini fa parte di una novità, dell'ignoto, di un qualcosa che non abbiamo ancora affrontato e che non sappiamo come affrontare. In un attimo ci si ritrova fuori dalla zona di comfort.

Lo stato d'ansia è tra i primi che si presentano. Bisogna controllare questo stato, perché se ben bilanciato può anche essere un valido alleato per affrontare le novità ed eventuali difficoltà che verranno. Per controllarlo devi circoscrivere le paure, analizzarle ed affrontarle assieme al tuo compagno, attraverso il dialogo. Una alla volta e con tutta la calma possibile.

Questo è l'inizio di un cammino che vi vedrà a tratti sereni e felici e a tratti impegnati a superare le difficoltà.
Non spaventarti. Passo dopo passo il cammino che hai già intrapreso ti porterà sicuramente verso grandi soddisfazioni.

In bocca al lupo!

problema d'amore 1015sabato 29 aprile 2017

Caro dottor amore.. Vorrei tanto sapere perché questo uomo mi desidera..mi cerca.. Mi sogna.. Ma poi si assenta.. Fa questo da anni.. Sono esausta
Grazie

----------

Risposta:
I dettagli sono pochi, ma potrebbe trattarsi di un narcisista.

Gli uomini che appartengono a questa categoria psicologia sono spesso brillanti, simpatici, capaci di vendersi bene.
Gli inizi della storia con il narcisista sono quasi sempre romantici, ma non appena il rapporto si consolida all’ improvviso e senza una motivazione, lui si raffredda e/o si allontana.

Questo tipo di persona di solito dopo poco dirada gli incontri, diventa critico e scontroso, con attegiamento spesso contrario a quello iniziale.

Poi ritorna e, a volte, si giustifica dicendo di non volere una storia, di non essere pronto ad impegnarsi. Oppure riprende il corteggiamento come se nulla fosse successo, per non affrontare l'argomento.

L'errore è quello di accogliere nuovamente il narciso, sperando che sia l'ultima volta e perché in fondo "ci tiene".

Purtroppo, per il narciso gli anni passati insieme contano poco (o nulla) che, avendo un immagine interna degli altri come negativi e rifiutanti, evita ogni attaccamento.

Se lei si ritrova in queste descrizioni e commette l’errore di riaccoglierlo, deve sapere che non cambierà niente.
Anzi, aggraverà il rapporto portando ulteriore ed inutile sofferenza. Questo perché lui interpreterà l'accoglimento come un perdono che sarà scontato, ripetibile e automatico.

problema d'amore 1013domenica 30 aprile 2017

Mi tradisce da 17 anni con una più grande di lui di 11 anni,è brutta,nn vuole andarsene di casa( è cmq geloso di me) e da precisare che il nostro rapporto era bello super innamorati, è andato li x gioco xke' ci andavano tutti ...io sono combattuta se tenermelo così o meno ,abbiamo tre figli, uno di sei anni

----------

Risposta:
Cara amica,
le dico subito una frase da tenere ben presente: non si può avere una relazione serena ed equilibrata con una persona che non è in grado di amare e di stabilire delle relazioni positive.

Il tradimento perpretato continuamente da parte sua si rivela incredibilmente irrispettoso nei tuoi confronti, portandoti ad una sofferenza veramenteincompatibile ad un rapporto di coppia sereno.

È arrivato quindi il momento di tirare le somme.In primo luogo non deve minimizzare la mancanza di rispetto che sta subendo. È grave e,ciliegina sulla torta, lo è ancor di più il suo comportamento da geloso.
Può sicuramenteessere d'aiuto confrontarsi con altre coppie che hanno un rapporto più sereno e appagante, di modo lei possa realizzare meglio chepassando sopraallesituazioniche mi descrive le stanno intaccandol'autostima.

Meglio,quindi, pianificare sin da subito un allontanamento prima che il tutto possa evolvere in situazioni più profonde e difficili da gestire.

L'avere dei figli con lui non possono giustificarlo da tali comportamenti.
Anzi: se non si affronta per tempo la situazione si rischia di incidere negativamente e pesantemente anche sulla loro vita.

Scrivi a Dottor Amore
Leggi anche le altre risposte, selezionando una pagina qui sotto


LEGGI ANCHE: